logo photo27
Contatti
Social
facebook
instagram
Tradizioni vs fotografia matrimonio - Blog di Photo27
17932
post-template-default,single,single-post,postid-17932,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
fotografia matrimonio

Tradizioni vs fotografia matrimonio

Le tradizioni non sono sempre da osservare, anzi, molto spesso sono inutili. Limitano la libertà delle persone di voler fare qualcos’altro. Atteniamoci ora a ciò che concerne la fotografia di matrimonio.

Per chi, come noi di Photo27 (studio fotografico fondato da un noto fotografo del matrimonio),  ama la documentazione di qualità nel rispetto di ciò che è fotografia di matrimonio (e video), alcune tradizioni rappresentano un ostacolo alla realizzazione di qualcosa di bello, a vantaggio di qualcosa che è semplicemente da fare “perché è un’usanza”.

Ci limiteremo ad elencarne alcune, anche se potremmo fare tantissimi esempi:

• le foto di famiglia da stampare in giornata per essere consegnate ai parenti;

• la foto o la ripresa video del taglio del nastro della sposa a braccetto con papà all’uscita di casa, oppure all’uscita dalla location;

• l’entrata in chiesa con paggetti e damigelle, che inevitabilmente impallano la figura della sposa;

• la proiezione durante la cena di immagini o di un piccolo montaggio video a beneficio degli invitati.

Alcune di queste tradizioni sono localizzate in particolare zone geografiche, altre sono invece trasversali e potenzialmente “colpiscono” tutti i matrimoni.

Non andremo ora ad esaminare gli aspetti positivi nel disattendere queste tradizioni e quelli negativi nel rispettarle, perché questa non è la sede. Dedicheremo del tempo ad analizzare questi aspetti in un prossimo corso, tenuto a beneficio di chi organizza gli eventi. Corso in cui le/i wedding planner troveranno conforto in convinzioni che già hanno e spalancheranno gli occhi di fronte all’ “uovo di colombo”. Per quanto riguarda le coppie, invece, saremo noi a spiegarlo in fase di trattativa.

Siamo forti di quello che sosteniamo, perché i primi a ringraziarci sono sempre stati i clienti.

Coppie che amano godersi la festa senza troppi vincoli o coppie che possono scegliere di fare ciò che veramente piace a loro. Così come le coppie che spezzano le catene dell’usanza e non obbligano i loro invitati a fare alcunché.

Non dimentichiamo che alcune di queste usanze sono anche un danno economico. Immaginiamo quanto può costare realizzare delle stampe in giornata ed invece avere il servizio drone. Dovendo scegliere per motivi di budget, cosa scegliereste?

Quanto vi può costare la proiezione durante la cena di qualcosa che gli invitati hanno già visto due ore prima, invece di avere un photo booth, usanza moderna e molto carina?

Le valutazioni con il vostro fotografo

Se proprio non potete rinunciare ad alcune tradizioni perché scatenereste un’insurrezione popolare, quantomeno valutate con il vostro fotografo come dare soddisfazione ai vostri ospiti senza creare troppi danni. Una soluzione si trova sempre.

In attesa di incontrarvi per illustrare le nostre soluzioni e approfondire ogni aspetto, vi ricordo che la maggior parte delle immagini oggetto di ingrandimenti è figlia di una gestione esperta ed intelligente.

 

Nessun commento

Pubblica un commento