logo photo27
Contatti
Social
facebook
instagram
Amore, ci sposiamo questo inverno o il prossimo anno? - Photo27
17903
post-template-default,single,single-post,postid-17903,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
ci sposiamo

Amore, ci sposiamo questo inverno o il prossimo anno?

Di questi tempi, una delle frasi che sentiamo pronunciare dalle coppie di sposi è: “Amore, ci sposiamo questo inverno o il prossimo anno?”

Noi di Photo27, studio fotografico nato a Milano grazie al fotografo per matrimonio Diego Taroni, abbiamo constatato che attualmente, nel mondo Wedding, uno degli argomenti più chiacchierati riguarda sicuramente l’opportunità di trasformare il proprio matrimonio “estivo” in “invernale”, oppure farlo slittare direttamente alla prossima estate. È giusto rimandare il proprio matrimonio in inverno? Ve ne parliamo in questo articolo!

“Ci sposiamo in inverno?”

Ovviamente ci sono degli aspetti che non cambiano, ma altri invece sì, e non è detto che questo significhi accontentarsi, anzi! I matrimoni invernali rivestono un fascino del tutto particolare.

Dovessimo dare la parola ad ogni fornitore si potrebbe addirittura scrivere un libro, sui matrimoni invernali, e sarebbe un gran bel libro! In questa sede è opportuno però parlare delle specificità che la fotografia ha in un matrimonio organizzato in questa stagione, o comunque celebrato nel semestre che va da ottobre ad aprile, periodo che purtroppo viene poco preso in considerazione per convolare a nozze.

Stante i limiti imposti dalla Chiesa riguardo le celebrazioni religiose (vedi matrimoni in periodo di Quaresima) da ottobre ad aprile ci sono momenti con colori e luci esaltanti, che noi addetti ai lavori dobbiamo assolutamente far presente alle future spose. Sì, perché ci sono luoghi comuni da sfatare e momenti sconosciuti da enfatizzare.

Permetteteci per qualche riga di uscire un attimo dal seminato, parlando dell’impatto visivo che hanno gli invitati in un matrimonio invernale: affascinante!

Noi fotografi sappiamo bene cosa significhi avere una cornice elegante, che accoglie in un simbolico abbraccio gli sposi, anch’essi eleganti, ma in “modalità invernale”. Per immaginarlo vi basterà guardare il vostro armadio e chiedere a voi stessi se vi sentite più eleganti d’inverno, oppure d’estate.

Non siamo qui per parlare di abbigliamento, però, ma di luce e colore, quindi cominciamo a sgretolare qualche convinzione circa la poca fattibilità di grandi opere fotografiche con carenza di luce. Sì, perché la credenza popolare vuole che sia più difficile realizzare foto al crepuscolo; ed è vero! È molto più difficile!

ci sposiamo in inverno

Tecnicamente parlando, si rende necessario utilizzare tempi lenti, appannaggio solo di bravi fotografi abituati ad utilizzare la cosiddetta “luce ambiente”.

Va da sé che la scelta obbligata deve cadere su un bravo fotografo.

E se trattasi di scelta obbligata in estate figuratevi in inverno.

Si, è vero… ci sono luci a ombrello, soft bank, ecc., ma non siamo su un set di moda e non c’è il tempo di montare e smontare tutto questo po’ po’ di attrezzature!

Qualcuno direbbe: c’è anche il flash, ma anche questo glaciale strumento è da utilizzare in modo creativo, non come il giornalista con “jeans e camicia fuori dai pantaloni”.

I vantaggi del matrimonio invernale o autunnale

Tornando ai vantaggi del matrimonio invernale, immaginate un’uscita dalla chiesa con il cielo color blu cobalto. Oppure, rimanendo al momento di uscita dalla chiesa, pensate agli incredibili effetti di luce che possono avere petali oppure riso adeguatamente fotografati.

Possiamo pensare ad uno shooting con gli sposi con i favolosi colori caldi dell’autunno, colori che molto spesso, e non a caso, vengono utilizzati in fase di post-produzione per “scaldare” la foto attraverso l’utilizzo (ahimè) spesso esagerato di plugins, ma che comunque testimoniano la continua ricercatezza di colori che in autunno troviamo invece naturalmente.

Che dire invece di un matrimonio invernale con la neve? Quanti fiumi di inchiostro potremmo versare nel raccontare la magia di un matrimonio con la neve?

Vi facciamo riflettere sull’aspetto emotivo riguardante le condizioni meteorologiche del vostro grande giorno.

Se avete scelto un matrimonio estivo dovete sicuramente studiare un piano B e incrociare le dita.

Se avete scelto un matrimonio invernale, invece, esiste soltanto il piano A. E in caso di precipitazioni queste potrebbero essere nevose… che sogno!

Nessun commento

Pubblica un commento